Smauz è un laboratorio creativo che progetta, sviluppa e produce modi e forme di comunicazione grafica e audiovisiva.
Covato per anni come un’influenza durante l’impiego in una grande società del settore editoriale, realizzato in tempo di crisi in piena difficoltà respiratoria, ci è costato un posto a tempo indeterminato a testa.
Ma l’insofferenza per la mensa aziendale e la necessità di tornare nel mondo e confrontarsi con le sue infinite sfaccettature ci ha spinto a partire e misurare la nostra capacità resiliente.

Smauz è un verso onomatopeico di autodeterminazione, una smorfia di rivendicazione, la ricostruzione grafica di un malessere trasformato in gioia, l’uscita dalla clandestinità, il sussulto del soffio al cuore che abbiamo udito nel tornare a sentirci noi stessi.
La rana, in tantissime culture, è simbolo di rigenerazione, fertilità e rinascita: in Giappone se stai per partire e incontri una rana, è segno che il viaggio andrà bene.
In molti paesi dell’Africa è segno di piogge provvidenziali in arrivo.
Nei sogni, qualcuno ci ha detto, è simbolo di energia, capacità di adattamento e gioia di vivere.